I vigneti

La nostra azienda, da alcuni anni, in collaborazione con consulenti agronomi dello Studio Valoragri, segue i principi dell’agricoltura integrata cercando di ottimizzare l’impiego di risorse e mezzi tecnici, sia per consentire di produrre cibi sani e sicuri, conservando e proteggendo le risorse ambientali, sia per migliorare la produttività e la redditività.

Con la collaborazione di tutta la famiglia coltiviamo 15 ettari di vigneto, tutti nel comune di San Damiano d’Asti, località del basso Monferrato, a metà strada tra Asti e Alba, leggermente spostato a nord, al limitare del Roero: è di diritto una delle zone più vocate alla coltivazione del biblico frutto.

foto vigneti di Ca' Colomba

Abbiamo riservato le sue esposizioni migliori e più soleggiate alla vite; in modo particolare nella varietà a frutto bianco si trovano i cosiddetti “surì” del mattino, dove più facilmente si formano e si conservano i profumi delicati e floreali tipici di Arneis, Chardonnay e Cortese, mentre i sud e i sud-est sono riservati alle “cultivar” a bacca nera: Dolcetti, Bonarde, Brachetti e soprattutto Barbere prediligono e necessitano di zone con elevati accumuli di calore per la loro ottimale maturazione.

foto vigneti di Ca' Colomba

Generalmente il clima della zona è di tipo padano: molto freddo in inverno e caldo in estate, caratterizzato inoltre da forti sbalzi termici giorno-notte nelle due stagioni intermedie con temperature medie annue comprese fra 11° e 12,5°C. Le precipitazioni sono di carattere prealpino, con due picchi di piovosità concentrati in primavera (aprile-maggio) e autunno (ottobre-novembre) con valori medi di 800-900 mm di acqua annui. I nostri terreni sono di natura limosa-sabbiosa, a reazione sub-alcalina con basse dotazioni di calcare attivo; sono generalmente ben dotati di sostanza organica con valori contenuti di azoto.

Le quantità degli altri elementi sono costantemente nella media con buone dotazioni, il che permette produzioni regolari di alta qualità. Ciò che colpisce di più è l’elevato tenore in magnesio che è direttamente collegato alla qualità dei vini ai quali conferisce sapidità e longevità. I vigneti vengono concimati con prodotti organici di origine naturale. Tutte le scelte vengono effettuate in collaborazione con un tecnico agronomo che ci consente di prevede l’integrazione di tutti i fattori che condizionano la coltivazione della vite, al fine di rispondere alle aspettative di un settore enologico in continua evoluzione e teso alla ricerca di una qualità complessa, in risposta ad un consumatore tanto evoluto ed esigente.

A fine agosto si iniziano i prelievi di uva a cadenza settimanale, per seguire l’evoluzione della maturazione delle singole varietà: sulla base delle analisi si valuta l’incremento zuccherino, la diminuzione dell’acidità totale e l’accumulo di sostanze polifenoliche al fine di individuare il momento migliore per la vendemmia.